Passa ai contenuti principali

Post

“Altrove”, doppia personale di Luciano Angioli e Francesco Palmieri

Dal 24 novembre al 20 dicembre 2017 ExpArt Studio&Gallery, in via Borghi 80 a Bibbiena (AR), presenta “Altrove”, doppia personale di Luciano Angioli e Francesco Palmieri a cura di Silvia Rossi.
L’esposizione, a ingresso libero e gratuito, sarà visitabile dal martedì al mercoledì con orario 15/19, dal giovedì al sabato con orari 9,30/12 e 15/19, o su appuntamento.
Venerdì 24 novembre, alle ore 18, l’inaugurazione in galleria con l’aperitivo offerto da Bar Le Logge. A seguire i due artisti saranno intervistati in pubblico dal giornalista culturale Marco Botti.
Post recenti

Grand Tour con il Centre Pompidou

Il Centre Pompidou è l'ospite della terza edizione di Grand Tour, con nuovi appuntamenti mirati alla condivisione di conoscenze, esperienze, idee e obiettivi tra musei e istituzioni. Il ricco calendario prevede quattro giornate di incontri e attività educative aperte gratuitamente al pubblico.  
Sabato 25, domenica 26 e lunedì 27 novembre ben quattro tonnellate di sabbia invaderanno gli spazi del Teatrino per un grande laboratorio di sculture di sabbia condotto dall'artista Dale Murdock e aperto al pubblico senza limiti di età. 
Sabato 25 e domenica 26 novembre visite guidate speciali della mostra Treasures from the Wreck of the Unbelievable, accessibili su prenotazione senza limiti di età. Muniti di un quaderno e di una matita per disegnare, i visitatori sono invitati a guardare le opere in modo diverso.  
Il programma include anche un incontro sulla mediazione culturale nei musei venerdì 24 novembre, riservato ai Servizi Educativi di istituzioni museali, e lunedì 27 novembre l&…

Nature - Thomas De Falco

Triennale di Milano e Triennale Design Museum dal 30 novembre 2017 al 2 gennaio 2018 presentano la mostra Nature di Thomas De Falco, a cura di Laura Cherubini
In mostra una vasta e completa selezione dei lavori di Thomas De Falco: dagli arazzi bidimensionali a quelli scultorei, dalle sculture tessili a quelle su tela.
In occasione dell’inaugurazione - mercoledì 29 novembre 2017, ore 18.30  - Thomas De Falco realizzerà la performance e installazione tessile Intricacy.

Nature - Thomas De Falco a cura di Laura Cherubini 30 novembre 2017 - 2 gennaio 2018 Inaugurazione, performance e installazione tessile Intricacy:  29 novembre 2017 - ore 18.30 Palazzo della Triennale Viale Alemagna, 6 – 20121 Milano

Pompei@Madre. Materia Archeologica

Il progetto espositivo Pompei@Madre. Materia Archeologica - a cura di Massimo Osanna Andrea Viliani con il coordinamento curatoriale di Luigi Gallo per la sezione moderna - si basa su un rigoroso programma di ricerca risultante dall'inedita collaborazione fra il Parco Archeologico di Pompei, uno dei più importanti siti archeologici al mondo, e il Madre · museo d'arte contemporanea Donnaregina di Napoli .
La mostra, presentata in due capitoli e articolata su gran parte degli spazi espositivi del museo Madre (Pompei@Madre. Materia Archeologica, terzo piano, e Pompei@Madre. Materia Archeologica: Le Collezioni, atrio e primo piano), è concepita come un viaggio nel tempo e nello spazio, come un dialogo fra oltre 400 straordinari, ma poco conosciuti e raramente esposti, materiali archeologici di provenienza pompeiana e le opere di più di 90 fra artisti e intellettuali moderni e contemporanei: da scrittori come Goethe e Stendhal a artisti come Warhol e Rauschenberg, dalle ceramiche …

Arte Moderna e Contemporanea di Wannenes

Il 23 novembre a Milano l'asta di Arte Moderna e Contemporanea di Wannenes nei prestigiosi spazi di Open Care - Frigoriferi Milanesi - circa 300 - opere racconterà il meglio dell'arte italiana ed internazionale, dai maestri del XX secolo fino ai protagonisti dei nostri giorni. 
Le Luci compenetrate di Giacomo Balla, una delicata tempera su cartoncino sagomato del 1916-1918 (lotto 1, stima 20.000 - 30.000 euro), raccontano l'intenso periodo futurista dell'artista.
Il dinamismo del secondo futurismo lo possiamo ritrovare intatto in due disegni di Fortunato Depero: il primo Dentro e fuori l'osteria (studio per dipinto) del 1925 (lotto 6) stimato 2.400 - 3.200 euro, e Cantiere sonoro (studio per dipinto), del 1932-33, stimato 2.800 - 3.200 euro (lotto 7). 
Il vitale naturalismo di Ennio Morlotti lo possiamo percepire in Fiori appassiti del 1955, tela importante non solo perché è stata presente alla XXVIII Biennale Internazionale d'Arte di Venezia del 1956, ma sopra…

Ferite come Fessure

Torna nella Project room del Museo Pino Pascali il progetto ShowCase, una serie di mostre che coinvolgono le gallerie d’arte nella presentazione di solo show o progetti curatoriali – disegnati dalle gallerie stesse – nelle stanze della Project room, nel basement del museo. Con questo progetto, che chiama in causa artisti internazionali, la Fondazione Pino Pascali vuole dare spazio, all’interno di una sede istituzionale, alle gallerie e ai soggetti attivi in Puglia, ma che operano all’interno del sistema dell’arte su scala nazionale e non solo, offrendo allo stesso tempo agli spettatori un saggio importante della ricchezza presente sul territorio.
Il sesto appuntamento del progetto, che si svolgerà dal 25 novembre al 7 gennaio 2018 (inaugurazione sabato 25 novembre alle ore 18) è con la Galleria Muratcentoventidue Artecontemporanea di Bari che presenta Ferite come Fessure, un progetto dell’artista siciliana Rita Casdia, a cura di Fabio Carnaghi.[continua a leggere]

Made in America alla Galleria Open Art di Prato

Dal 18 novembre 2017 al 27 gennaio 2018, la Galleria Open Art di Prato (Viale della Repubblica, 24) ospita la mostra MADE IN AMERICA. Le mille luci di New York
L’esposizione, curata da Mauro Stefanini, ruota attorno alla personalità di Martha Jackson che, con la sua galleria di New York, ha scritto un importante capitolo della storia dell’arte contemporanea statunitense, in particolare quella dell’Espressionismo Astratto. 
La rassegna propone infatti 30 opere di autori quali Paul Jenkins, Sam Francis, James Brooks, Norman Bluhm, Fritz Bultman e Michael Goldberg, di altri esponenti dell’Espressionismo Astratto americano, quali John Ferren, John Grillo e Conrad Marca-Relli e di Beverly Pepper, una delle più riconosciute protagoniste, insieme a Louise Nevelson, della scultura contemporanea americana al femminile. 
Made in America condurrà il visitatore nel clima elettrizzante di New York, nella metà del secolo scorso. È qui che giungono gli artisti, da Moholy-Nagy a Gropius, da Josef Albe…