Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2010

KUNSTART 10 - KUNSTART 2010

KunStart, la Fiera Internazionale di Arte moderna e contemporanea che ha trovato la sua ideale collocazione a Bolzano, territorio di confine tra le diverse culture e sensibilità, prima di tutto quella mediterranea e quella mitteleuropea.
Il Professional Meeting con interventi di curatori, direttori, docenti e collezionisti locali per la presentazione del progetto speciale INTERSECTIONS si terrà prima dell’apertura della fiera (aperta da venerdì 5 al pubblico) giovedì 4 marzo alle ore 18.30 presso il Centro Conferenze Sheraton. Seguirà visita guidata con rinfresco al Museion.

Sul sito della Rassegna l'accredito stampa per partecipare al Professional Meeting.

ISABELLA d'ARAGONA, duchessa di Bari, è MONNA LISA.

Il beffardo sorriso della Monna Lisa, del poliedrico Leonardo da Vinci, colpisce ancora: non è Lisa Gherardini la donna raffigurata nel ritratto più famoso del mondo ma Isabella d'Aragona , duchessa di Bari.



A dirla tutta, non è una notizia proprio inedita, nel senso che non è la prima volta che questa tesi ci viene proposto: un anno fa Maike Vogt-Luerssen (che non è certo una sprovveduta) la sostenne, con confronti e documenti minuziosissimi. Ma non ebbe molto successo e Monna Lisa continuò a rimanere lì..... con quel suo sorriso-non-sorriso che tanto fa impazzire studiosi e ammiratori d'ogni tempo e luogo.



Questa volta, però, la tesi ci viene riproposta da una studiosa barese, Titty Pignatelli Palladino, che nei giorni scorsi l'ha presentata a New York.
La nota prof. Pignatelli Palladino è partita, nel suo studio, dalla visione di un documento inedito -conservato presso la New York Public Library- contenente la stampa del volto di Isabella d'Aragona.



Ad una copia di q…

ARTE POVERA a VILLA PANZA

FAI e MART uniti per omaggiare l'Arte Povera


ARTE POVERA: ENERGIA E METAMORFOSI DEI MATERIALI.

L'Arte Povera, movimento artistico italiano riconosciuto a livello internazionale come uno dei più importanti nelle avanguardie del ventesimo secolo, approda in casa di uno dei più grandi collezionisti di arte contemporanea del mondo.
Anselmo, Boetti, Calzolari, Kounellis, Merz, Paolini, Penone, Pistoletto, Zorio, gli artisti presenti a Villa Panza con 22 straordinarie imperdibili installazioni appartenenti alle Collezioni del Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto. Il suggestivo allestimento nel grande spazio delle Scuderie e in alcune sale di Villa Panza non segue un percorso cronologico né tematico, ma crea un dialogo con le opere della collezione permanente fatto di sottili rispondenze visive, di varianti cromatiche, di sorprendenti capovolgimenti di stili come fosse idealmente guidato dalla libertà e dal gusto del collezionista.
L'Arte Povera, oggi…