Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2011

CARATTERI

Mostra d'arte contemporanea presso lo spazio espositivo dell'Associazione Circuiti Dinamici curata da Lorenzo Argentino, con testi critici di Vera Maria Carminati, dal 23 maggio al 6 giugno. Espongono gli artisti Franco Duranti, Laura Peterlongo, Anna Ronchetti e Roberto Rigano.

Trame e intrecci, sentieri e crittografie. Si ha l’impressione di aver trovato una mappa o un suo frammento, una misteriosa indicazione, traccia di una strada da percorrere o di un varco da tentare. Il segno affonda in mondi ancestrali, di cui lascia apparire costellazioni di senso percorribili in molteplici e molteplici modi. Ordini che si riscrivono nell’interpretazione e che le vibrazioni dell’emozione sovvertono, inesauribili. E i caratteri svelano così la loro natura ancipite: grafie personalissime, ma anche simboli con una vocazione all’universalità. Differenze e increspature del singolo punto di vista che diventano apparizioni di una verità capace di svelare fratellanze e corrispondenze del senti…

Visioni d’Italia, 150 anni di Unità d’Italia visti dalla Puglia

Eroi e gente comune. La storia del Paese corre su nove vagoni
Com’era il Bel Paese nel momento in cui lo stava diventando? Si riesce appena a immaginarlo dalle parole di Michele Placido che da un video legge il giuramento della Giovine Italia e introduce a una vera e propria passeggiata sui binari della storia richiamata da un pavimento fatto di traversine di legno. È l’ingresso di "Visioni d’Italia, 150 anni di Unità d’Italia visti dalla Puglia", un treno merci su cui è allestita la mostra itinerante promossa dall’assessorato regionale al Diritto allo Studio coordinata dal Comitato Italia 150 e realizzata da Farm che dopo Lecce, Brindisi e Taranto sosterà nella stazione di Bari dal 22 al 28 maggio prima di proseguire verso Torino dove chiuderà un ideale viaggio che unisce, attraverso la narrazione cronologica, sociale e culturale, un’Italia di artisti, poeti, martiri ed eroi.
Quattrocentocinquanta metri di ritratti, foto, video e musica provenienti da musei, archivi storici,…

GIORGIO LAVERI è SILENT MOVIE

Nella suggestiva sede di via Luigi Riva 8 in Gallarate, con la mostra "GIORGIO LAVERI. SILENT MOVIE", Mac Mazzucchelli Art Consulting -Sabato 14 maggio 2011 alle ore 18.00- inaugurerà un progetto espositivo dedicato alle opere di uno dei protagonisti della scultura ceramica contemporanea. Una riflessione sull'esperienza plastica, che si sviluppa in un percorso di circa trenta opere, tutti pezzi unici, ordinata da Paolo Mazzucchelli, che vuole documentare un omaggio al cinema di Francis Ford Coppola e nell'occasione al celebre film "Il Padrino" con protagonisti Marlon Brando e un giovane Al Pacino.

Fulcro dell'evento una serie di fotogrammi, tratti dal film, impressi su lastre di ceramica a forma di pellicola e una ironica rivisitazione dell'oggetto cult del film stesso: la pistola.
Nel giorno del vernissage un gruppo di giovani amici del curatore "aggiungerà" alla mostra un tocco di revival con una spiritosa performance in abiti anni '3…