Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2015

Street Art Park di Capodanno 2015-2016

Concerti Live, cenone, street food, house, black and rock music, video installazioni e performance saranno di scena al CAOS centro arti opificio siri il 31 dicembre per l’evento STREET ART PARK di Capodanno organizzato da Alessandro Fancelli (FlussoDesign), Mauro Natalizi e Matteo Picotti (Stardust Club), Matteo Barbarossa (FAT) e Indisciplinarte, in collaborazione con Busthard Studios /FUCKTORY e con il patrocinio del Comune di Terni.
Un party di fine 2015 da non perdere per tanti frequentatori dello spazio museale ternano e per tutti quelli che per una sera vorranno lasciarsi conquistare dalle atmosfere che STREET ART PARK offrirà.
Sulla scia del grande successo ottenuto due anni fa, anche questo Capodanno vedrà un grande party aperto a tutti grazie alla sua natura trasversale e la fusione di più generi. Nelle sale principali del CAOS e nel Teatro Secci infatti si alterneranno per tutta la notte Dj-Set house, rock e black oltre che concerti live di alcuni dei gruppi musicali più in …

Operazione senza trincee

Nel momento in cui i fatti che si susseguono nella loro tragicità in tutto il mondo ci obbligano ad una riflessione profonda, l’arte è chiamata a rispondere. E’ questo il senso dell’”Operazione senza trincee”, mostra a quattro sessioni, a cura di Anna Massinissa.
Il progetto rappresenta l’ evoluzione del lavoro artistico sul tema delle Beatitudini, iniziato insieme all’Ufficio Cultura Diocesano. Da questa riflessione e, in relazione soprattutto ai fatti di cronaca che si ripetono ogni giorno, è nata l’idea di estendere l’operazione artistica abbracciando una tematica ancor più vasta e complessa e, soprattutto, attuale, quella della pace e dignità umana. 
Ecco perché è nato il progetto “Operazione senza trincee” che avrà luogo dal 6 al 20 gennaio presso la Nuova Galleria delle Arti di Fabriano. Non si tratta di una semplice esposizione ma di quattro operazioni artistiche differenti che affronteranno, ognuna a modo suo, il tema della pace declinata ai giorni nostri.
InArte e l’Ufficio Dio…

Lucera in Arte. La magia del Natale nell'arte contemporanea

L’Ufficio Beni culturali della Diocesi di Lucera-Troia e l’Associazione “Terzo Millennio”, Gruppo di Lucera, in collaborazione con lo Studio d’arte Agofree, organizzano una mostra all’interno del Museo diocesano del Palazzo vescovile di Lucera, intitolata: “Lucera in Arte. La magia del Natale nell'arte contemporanea”. La mostra sarà inaugurata questa sera alle ore 19,30.
Tra i pezzi in mostra anche il "Bambinello ritrovato", pregevole scultura lignea (attribuita a Giacomo Colombo) che si vuole commissionata dal Padre Maestro San Francesco Antonio Fasani, recentemente ritrovata dall'Arma dei Carabinieri e restituita alla collettività e al culto.
Ad accogliere i visitatori ci saranno guide qualificate che condurranno gli ospiti in un percorso artistico dove arte del passato e arte contemporanea si fonderanno in armonia ed eleganza per creare una serata all’insegna della bellezza e dei valori umani. Finalità principale della mostra è quella di esaltare le virtù dell’uom…

Alessandro Citti e le Cicatrici di Vita

Si inaugura martedì 22 dicembre alle ore 17.30 presso le Scuderie Granducali di Seravezza, viale L. Amadei 239, ( Lu), la mostra fotografica, realizzata in collaborazione con la Fondazione Terre Medicee, che fa parte del progetto“Cicatrici di Vita”, ideato da Chiara Vogliazzo. In esposizione 12 pannelli di grandi dimensioni, che riproducono le 12 foto delle 12 donne versiliesi fotografate da Alessandro Citti mentre mostrano la loro cicatrice, più o meno visibile, dovuta ad operazioni subite per sconfiggere il cancro. 
Donne sorridenti e positive che vogliono lanciare un messaggio molto importante: le cicatrici sono profonde nel corpo e nell'anima, ma la rinascita è ancora più forte, si può guarire e uscirne con il sorriso. Si tratta della prima esposizione assoluta del progetto di cui fa parte anche la pubblicazione di un calendario 2016 a scopo benefico, con le 12 donne fotografate esposte in mostra. 
Il calendario è disponibile, oltre che a alle Scuderie Granducali, a offerta li…

Sorella Terra. La nostra casa comune

Mostra fotografica di National Geographic Italia. La mostra composta da circa 70 fotografie conduce il visitatore in un viaggio ideale tra le parole dell'enciclica e gli scatti dei maestri dell'obiettivo sulla fragilità, la sofferenza, la bellezza del pianeta.
Sorella Terra. La nostra casa comune MUSEO DI ROMA - PALAZZO BRASCHI Roma - dal 22 dicembre 2015 al 28 febbraio 2016 Via Di San Pantaleo (00186) +39 0682077304 , +39 0667108303 (fax), +39 0667108346 museodiroma@comune.roma.it www.museodiroma.comune.roma.it

Borsisti della 98ma Collettiva Giovani Artisti della Fondazione Bevilacqua La Masa

Da giovedì scorso nella sede di Palazzetto Tito, si sta tenendola mostra degli artisti premiati nella 98ma Collettiva Giovani Artisti della Fondazione Bevilacqua La Masa, che presenta le opere di Miriam Secco e Alberto Sinigaglia e The Cool Couple, dopo un anno di lavoro. La mostra e l'ampia documentazione riportata in catalogo portano dunque a compimento una relazione importante tra l'Istituzione e i suoi artisti, palesando l'attenzione di Bevilacqua La Masa per la loro formazione e della crescita.
L'installazione di Miriam Secco, nella grande stanza d'ingresso, è una versione allargata e più complessa dell'opera Il pensiero selvaggio, premiata lo scorso anno e il cui titolo è tratto da un famoso libro di Claude Lévi-Strauss. Un video mostra riprese di bambini durante un laboratorio, mentre potenti ventilatori agitano tessuti che materializzano disegni informi. Esplorando l'espressività non ancora regolata dalla razionalità, l'artista si fa interprete …

I segreti delle favole di AnnaRè nell'Antica Chiesetta del Bruno di Arcore

Nella caratteristica Antica Chiesetta del Bruno di Arcore si svolgerà, a partire dal 19 Dicembre, la nuova mostra personale dell’artista AnnaRè curata dal Dir. dell’Enciclopedia d’Arte Italiana Alberto Moioli.
Una mostra organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Amici del Bruno, e con il patrocinio del Comune di Arcore.
AnnaRè è un’artista, pittrice, le sue opere rappresentano la forza irresistibile della favola, l’ideale di libertà che appartiene al mondo dei bambini, una condizione che abitualmente si affievolisce negli anni per poi ritornare, in situazioni molto gradevoli, come in questo caso, attraverso le opere dell’artista arcorese.
Anna Redaelli - I segreti delle favole di AnnaRè Antica Chiesa di Cascina del Bruno Arcore (MB) - dal 19 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016 Via Del Bruno 122 (20862)

Future Architecture Platform. Call for Ideas

L’architettura è incline a immaginare futuri interessanti. Aprendo un ampio dibattito internazionale, 14 organizzazioni europee hanno unito le forze per creare una piattaforma che è alla ricerca di visioni individuali e collettive che ripensino il futuro dell’architettura in Europa.
Future Architecture Platform lancia una call for ideas. Per comunicare le potenzialità sociali, ambientali, economiche e di progettazione dell’architettura per il pubblico più ampio possibile in tutta Europa, siamo alla ricerca di professionisti di varie discipline per presentare e applicare nuove idee all’architettura di oggi e a ciò che dovremmo aspettarci nel prossimo futuro. L’invito è aperto non solo agli architetti, ma anche a urbanisti, curatori, architetti paesaggisti, designer, artisti, registi e altri professionisti emergenti che pensano, esplorano, coinvolgono e caratterizzano il nostro ambiente di vita.
La call for ideas chiuderà il 20 dicembre 2015.

A questa pagina puoi scaricare il bando


Un pittore futurista a Napoli - Le opere di Emilio Notte in mostra a Palazzo Partanna

Mostra personale del pittore Emilio Notte dal 17 dicembre 2015 al 17 febbraio 2016 presso Palazzo Partanna (Banca Fideuram). 
L’esposizione - a cura di Saverio Ammendola e Franco Riccardo - che verrà inaugurata presso la sede della banca alle ore 18.00 del 17 dicembre , comprende 16 tele ad olio di medie e grandi dimensioni: un esaustivo excursus nella produzione del pittore dagli anni ’40 agli anni ’70. 
Emilio Notte (Ceglie Messapica 1891 - Napoli 1982) sin dalla più giovane età visse e si formò in Campania, ed, in particolare, a Napoli, dove, sotto la guida dell’allora direttore dell’Accademia delle Belle Arti, Vincenzo Volpe, iniziò a muovere i primi passi nell’ambiente artistico napoletano. Ambiente che, nonostante i suoi personali spostamenti - prima a Prato, poi a Roma - continuerà assiduamente a frequentare ed animare, anche grazie alla sua eclettica capacità di cambiare direzione e stile artistico.
Esporre Emilio Notte a Napoli, quindi, significa non solo accendere ancora una …

Aperte le iscrizioni alla nuova edizione del Premio O.R.A.

La nuova edizione del Premio O.R.A. è presieduta da Andrea Bruciati, con ben 20 gallerie in giuria che selezioneranno ciascuna un artista con cui iniziare una collaborazione a partire da una mostra personale nel 2016.
Vuoi essere uno dei 20 artisti vincitori e iniziare a lavorare in modo professionale con una galleria?
Questa è l'occasione giusta!

Come funziona il Premio O.R.A.?
- Il Premio ORA è aperto a tutti gli artisti italiani e stranieri, senza limiti di età, pensiero, tecnica e qualsiasi altra qualificazione. Il premio incoraggia la partecipazione di artisti di ogni livello.
- La giuria del Premio ORA è composta da 20 gallerie selezionate e professionali interessate a scoprire nuovi talenti da esporre nei propri spazi con una mostra personale nel 2016. La giuria è presieduta da Andrea Bruciati.
- La quota di iscrizione base è di 40 euro e permette l'iscrizione di un'opera. E' possibile iscriversi con un numero illimitato di opere, ogni immagine aggiunta ha un cost…

Le opere di Viktor Ladviščenko in mostra a Palazzo Azimut

Per la prima volta in Italia - e anche in Europa - verranno esposte le opere del maestro monumentalista russo Viktor Ladviščenko (Leningrado, 1930), che fu esponente del realismo socialista del periodo post-staliniano. Al fine di calare i dipinti nel loro contesto storico, saranno altresì esposti vari oggetti di design contemporanei alle opere in mostra, realizzati per l’élite burocratica sovietica. 


La mostra sarà aperta al pubblico dal 15 al 30 dicembre 2015, presso la sede di Azimut a Roma, in via Flaminia 133.
Il progetto della mostra nasce dal desiderio di far conoscere al grande pubblico l’arte del realismo socialistadegli anni ’70-’80, presentando le opere di un pittore che ha raccontato la vita quotidiana all’epoca del socialismo.
I dipinti in mostra trasportano lo spettatore in un periodo storico concluso, ormai lontano, e perciò osservabile da quella giusta distanza temporale, che dissolve i pregiudizi ideologici.
«È arrivato il momento di guardare all’arte sovietica con uno…

L’astrattismo inverso di Fulvio Bresciani

Il persiano Al-khwarizmni fu il primo a teorizzare l’algoritmo, il procedimento che risolve un determinato “problema” attraverso un certo numero finito di passi elementari, un concetto fondamentale dell'informatica che può essere eseguito da un calcolatore. Fulvio Bresciani, laureato in ingegneria nucleare, ha applicato l'algoritmo nei suoi dipinti creando una nuova corrente pittorica che lui ha definito “Astrattismo-Inverso”.
In pratica l'artista crea al computer un algoritmo che muove in modo casuale riempiendo lo schermo di una fitta rete di linee e dopo aver calcolato gli interspazi con il computer trasporta questa immagine sulla tela con i colori acrilici. 
Perché “Astrattismo Inverso”? Perché mentre gli astrattisti, negando sempre di più la realtà, sono giunti a realizzare forme non concrete, Fulvio Bresciani partendo da forme astratte e utilizzando la sua fervida fantasia ricostruisce la forma e l'ordine delle cose.
Fulvio Bresciani - L’astrattismo inverso
GALLER…

Gilbert1 con Falling to pieces a Punto618 Art Gallery

Domenica 13 dicembre 2015 presso Punto618 Art Gallery prende il via la mostra personale di Gilbert1 dal titolo "Falling to pieces", a cura di Sabina Brero. La mostra presenta una nuova serie di opere come disegni in bianco e nero, dipinti su tela o su legno e alcuni assemblaggi.
Gilbert1 è un artista visivo proveniente dalla cultura dei graffiti e dalla street art, le sue creazioni prendono forma sia in luoghi come la strada, spazi e siti abbandonati sia in studio.
Dopo essersi dedicato per molto tempo alla calligrafia e alle arti grafiche, ora si esprime attraverso figure astratte e destrutturate che rappresentano le tracce di una società decadente, con diverse tecniche come la pittura, la serigrafia, la scultura, le installazioni e i video. Ha sviluppato un universo apparentemente caotico, crudo e autentico, dinamico e potente, collegato ad una ricerca del movimento e a una deformazione dello spazio che simboleggiano una sorta di emergenza.
Poesia, un teorico del movimento…

Flash Art - Numero di dicembre 2015 : Ecco cosa troviamo fra le pagine.

Il numero di Flash Art Italia  per il mese di dicembre 2015 è già in edicola. Dalla newsletter di quest'oggi scopriamo in anteprima ciò che troveremo in primo piano fra le pagine della imperdibile rivista d'arte contemporanea:
Jeff Koons Sergio Risaliti intervista il mostro sacro dell’arte contemporanea, in occasione dell’evento “Jeff Koons in Florence”. “Io penso che la storia di ognuno sia il proprio fondamento, è quindi molto importante che ognuno accetti il proprio essere e il proprio passato e che lo usi come base della propria vita. […] Gli oggetti di per sé non sono importanti. Non c’è felicità negli oggetti materiali”.
Adrian Villar Rojas Olga Gambari incontra l’artista argentino in occasione della mostra alla Fondazione Sandretto di Torino. “Una delle mie principali preoccupazioni è il modo in cui possiamo rappresentare il tempo, quindi è abbastanza logico fare uso di riferimenti presi dalla storia e dalla scienza, dal passato e dal futuro. Tutto può essere fossilizzato,…

I Sentieri dell’Eden

Alle pendici di un bosco, dove il monte Alben, uno dei più imponenti della Val Brembana, svetta orgoglioso; in un’area isolata da qualsiasi interferenza umana ma comunque facilmente raggiungibile (un’ora da Milano); aperto su un largo e dolce panorama, sorge il nuovo villaggio artistico I Sentieri dell’Eden, con l’idea di proporre un luogo dedito alla ricerca di un rapporto equilibrato con sé stessi, con la Natura, ma anche con il cibo, fonte di Vita.
Il Ristorante propone cucina tradizionale, vegetariana e vegana. Le Camere spaziose permettono di passare comodamente un fine settimana o una vacanza al tempo stesso rilassanti e stimolanti. L’Area benessere con sauna, idromassaggio, bagni aromatici e massaggi, regala piacevoli momenti di relax.
Il Salone di 65 mq dà la possibilità di svolgere seminari di shiatsu, yoga, Tai Chi e altre discipline orientali per il riequilibrio psicofisico, oltre che corsi di teatro, musica ecc. Workshop residenziali per adulti e bambini, sono tenuti da pr…

Marco Signorini - Anagram

Anagram è il titolo della mostra personale di Marco Signorini che Metronom presenta nei propri spazi a partire da sabato 12 dicembre.
Dal 2013 Marco Signorini lavora e si interroga sulla potenzialità della tecnologia digitale, conducendo la sua ricerca nel fertile territorio di una nuova realtà che plasma lʼuniverso in cui risiediamo. Il suo metodo, traslato da quello del computer, erge il digitale a parte costitutiva dellʼimmagine. Come nel gioco combinatorio dellʼanagramma, gli algoritmi delle applicazioni selezionate elaborano le fotografie di partenza. In questo modo si attua una continua trasformazione, che può essere verificata solo al momento della scelta, vero accadimento digitale.
Lʼimmagine che viene così a generarsi, non solo rispecchia la forte indeterminatezza della fisica dei quanti, ma abbandona sempre più la rassicurante percezione figurativa della realtà per corrispondere ad un mondo di avvenimenti e non più di cose. È nella natura particellare di cui siamo fatti che …

I Paesaggi di Ernesto Tatafiore in mostra a Mediateca Marte

La mostra Paesaggi di Ernesto Tatafiore in esposizione a Mediateca Marte raccoglie venticinque opere su tela e carta, oltre ad un’incisione realizzata ad hoc per l’occasione presso il Laboratorio di Nola di Vittorio Avella e Antonio Sgambati, con i temi e soggetti da sempre nella cifra stilistica dell’artista, dai paesaggi lunari della sua Napoli ai ritratti femminili erotici, giocosi, in movimento a quelli di eroi antichi e moderni come Masaniello e Shakespeare. 
“Contenitori di scene di amore o violenza – spiega il Maestro Tatafiore - vivi, se si viaggia con la luce del sole o neri di notte freddi, lunari, artici. Segni residuali sopravvissuti del bisogno di guardare oltre il muro della casa, oltre la fisicità della tela. Il grigio contiene vari colori quindi è la complessità vitale; il giallo canta la luce, la forza dell'emozioni visibili".
Il tutto realizzato attraverso “l’impiego di un’intenzionale leggerezza stilistica, portato di un atteggiamento culturale che cerca n…

Somnyama Ngonyama al Museo d'Arte della Provincia di Nuoro

Sabato 12 dicembre, alle ore 19, sarà inaugurata la mostra delle fotografe sudafricane Zanele Muholi e Lindeka Gloria Qampi Azola, esito della residenza in Sardegna e del laboratorio sull'autorappresentazione tenutosi al MAN-Museo d'Arte Provincia di Nuorodal 5 al 7 dicembre 2015.
Il progetto, a cura di Emanuela Falqui, Erik Chevalier e Laura Farneti, si compone di una selezione di opere incentrate sull'attivismo visuale e la politica dell'autorappresentazione, più una nuova serie di scatti realizzati in Sardegna.
In continuità con le attività di workshop e seminari promosse dal MAN, le artiste sono state invitate a tenere un laboratorio di fotografia, nell’ambito del quale sono stati affrontati diversi temi: dall’archivio di una comunità al racconto di famiglia, all’autoritratto, fino alle problematiche dell’era digitale, in una prospettiva di condivisione orientata alla responsabilità sociale.
Somnyama Ngonyama - Zanele Muholi / Lindeka Qampi MAN_Museo d'Arte Prov…

Fiat Lux: illuminare la nostra casa comune.

Un'installazione visiva ispirata ai temi dell'enciclica Laudato si' di papa Francesco che verrà presentata la sera dell'8 dicembre, in apertura del Giubileo straordinario della Misericordia.
La facciata della basilica di San Pietro avvolta in una foresta di coralli, illuminata da centinaia di candele, coperta di un banco di pesci azzurri: questi gli straordinari effetti visivi di 'Fiat Lux: illuminare la nostra casa comune', l'installazione visiva ispirata ai temi dell'enciclica Laudato si' di papa Francesco. 
La proiezione, una sorta di opera d'arte contemporanea sui temi del cambiamento climatico, della dignità umana e delle creature viventi sulla terra, proporrà dalle ore 19 il lavoro di alcuni dei più importanti fotografi e cineasti mondiali che hanno dedicato il loro lavoro alla vita dell'uomo e della natura (si citano Sebastião Salgado (Genesi e Contrasto), Joel Sartore (National Geographic Photo Ark), Yann Arthus Bertrand (Human), Dav…

Le Intra-Visioni di Alberto Lanzaretti e Bluer a Villa Thiene

I due artisti Alberto Lanzaretti e Bluer per la prima volta espongono insieme le proprie opere, a Villa Thiene dal 12 dicembre 2015 al 3 gennaio 2016.  Questa mostra festeggia la reciproca amicizia e al tempo stesso evidenzia come i due artisti pur con tecniche e modalità  espressive diverse perseguano una ricerca volta ad esprimere le non evidenze.
INTRA - VISIONI è un'occasione per il visitatore per scoprire come materiali e idee diverse possano confrontarsi nella ricerca della manifestazione del sogno e del non immediatamente visibile. Trasparenze e sovrapposizioni creano percorsi per l'interpretazione e la fantasia.
Intra-Visioni dal 12 dicembre 2015 al 3 gennaio 2016 inaugurazione 12 dicembre ore 17 dialogo fra e con gli artisti
Villa Thiene via IV novembre,  4 Quinto Vicentino dal lunedì al venerdì 9.30 - 12.30 lunedì e giovedì pomeriggio 16.30 - 18.30 sabato e domenica 16.00 - 18.30

World Press Photo 2015

Arriva al Forte, dal 5 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016, la nuova edizione della mostra World Press Photo, risultato del più importante concorso internazionale di fotogiornalismo. 
Un'occasione per vedere le immagini più belle e rappresentative che, per un anno intero (il 2014), hanno accompagnato, documentato e illustrato gli avvenimenti del nostro tempo sui giornali di tutto il mondo. Per questa edizione, le immagini sottoposte alla giuria sono state 97.912, inviate da 5.692 fotografi professionisti di 131 nazionalità.
I lavori sono divisi in otto diverse categorie: Spot News, Notizie Generali, Storie d’attualità, Vita quotidiana, Ritratti, Natura, Sport, Progetti a lungo termine. In ognuna, le immagini sono presentate senza censure. Sono stati premiati 41 fotografi di 17 diverse nazionalità.
La Foto dell’Anno 2014 è del danese Mads Nissen. L’immagine mostra Jon ed Alex, una coppia gay, durante un momento intimo a San Pietroburgo in Russia. Le minoranze sessuali in Russia subisco…

Per Giampiero Bodino 'Imago non fugit' al Museo Bagatti Valsecchi di Milano

Giampiero Bodino per la sua prima mostra site specific sceglie il Museo Bagatti Valsecchi di Milano, una prestigiosa istituzione culturale con la quale crea un profondo dialogo dando vita a un percorso che attraversa la casa museo di via Gesù. Oggetti, luoghi e dettagli vengono colti e rivivono attraverso gli occhi dell’artista che lascia il suo sguardo indugiare vigile entro la ricca partitura delle stanze. IMAGO NON FUGIT - l’immagine non può sfuggire, è per l’artista il pretesto per sottolineare e fissare la forza del vissuto di questo vitale luogo della memoria.
Un percorso definito in varie sale, dove Bodino dipana con la sua visione e la sua tecnica attenta al dettaglio, ciò che più lo attrae. Un itinerario su più livelli che il visitatore potrà delineare attraverso varie fasi di elaborazione.  Scatti fotografici, disegni su carta e olii su tela stabiliscono il filo emotivo tracciato da 70 opere di varie misure. 
Non è un percorso cronologico quello che accoglie i visitatori, ma …

Giulio De Mitri. Venit lux vera Nella Cattedrale di TARANTO

Domenica 13 dicembre p.v. alle ore 19,30 nella Cripta della Cattedrale di Taranto (centro storico) sarà presentata una selezione di opere luminose a tema sacro, intitolate “Venit lux vera” del noto artista pugliese Giulio De Mitri.
La mostra promossa e organizzata dall'Arcidiocesi di Taranto e patrocinata dal Comune di Taranto e dall'Università degli Studi di Bari è parte integrante della prima edizione del Progetto culturale: “Natale in Cattedrale, tra Fede, Arte, Storia e Tradizioni”.
La mostra progettata da don Emanuele Ferro è curata da Silvano Trevisani e Elena Modio, redattori del settimanale diocesano “Nuovo Dialogo”.
Le opere di De Mitri auspicano un percorso di speranza per la realizzazione di un mondo migliore. “La composizione di box luminosi, - come scrive Silvano Trevisani in catalogo - di strutture riflettenti, di solidi di purezza geometrica, tecnicamente oltre che formalmente impeccabili, vogliono ricondurre l'espressione a purezza analitica della forma, ap…

Hyperrruin di B.B. 5000 alla galleria Davide Gallo

Il 9 dicembre 2015, la galleria Davide Gallo presenta “Hyperrruin”, la prima mostra personale di B.B. 5000, collettivo che raccoglie l’esperienza di 5 studenti dell’Accademia di Brera, Arcangelo e Francesco Costanzo, Filippo De Marchi, Giada Carnevale, Giovanni Riggio.
B.B. è l’abbreviazione di Bora Bora, isola del pacifico, simbolo di lusso, evasione e oblio. Ma è anche diminutivo di BareBack, cioè rapporti sessuali non protetti, una sorta di roulette russa con l’HIV, oppure di Brigitte Bardot, mito di spregiudicatezza e libertà. E sono proprio questi i temi del collettivo B.B. 5000: azzardo, tensione, contaminazione cyber e mediatica, mitologia del collettivo. 
L’impianto ideologico della loro ricerca si basa sul manifesto accelerazionista, un speculazione di ordine sociologico, teorizzata da Williams e Srnicek, che vaticina la crisi del capitalismo, attraverso un’accelerazione interna delle sue peculiarità costitutive. La vicinanza con questo movimento, per B.B. 5000 significa inna…

Liu Xiaofang - Future Memories

Terzo evento a VISIONAREA  ( progetto nato da un’idea dell'artista Matteo Basilé e dall’Associazione Amici dell’Auditorium Conciliazione, e che si avvale del sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo di Roma) è la mostra fotografica di Liu Xiaofang FUTURE MEMORIES, curata da Alessandro Demma, incentrata sui concetti di memoria, di tempo e spazio, sul rapporto tra sogno e realtà, sulle analisi e le riflessioni sull’essere umano e la sua esistenza. 

Liu Xiaofang, laureata presso il Dipartimento di Fotografia dell’Accademia Centrale di Pechino, attraverso l’utilizzo di una fotocamera reflex digitale e di una analogica medioformato, di un computer e di uno scanner per negativi, costruisce le sue opere come superfici narranti, come un “teatro della memoria” necessario ad attraversare il tempo passato, per confrontarsi con il presente e guardare a possibili prospettive future.

Scrive il Prof. Emanuele Francesco Maria Emanuele (Presidente della Fondazione Terzo Pila…

Kunoichi - I 3/4 di una Vita all'Inventario di Rezzato

Domenica 29 Novembre all'Inventario di Rezzato (in via IV Novembre 1918 n° 71, ingresso con tessera Arci, ArciGay, ArciNatura, Slowfood, L'Inventario, possibilità di tesserarsi all'ingresso) Kunoichi condividerà con noi i ¾ della sua nuova vita d'artista, con i suoi lavori, la sua musica e un gustoso aperitivo. L'avventura della coraggiosa kunoichi (ninja di sesso femminile ndr) continua.  Per informazioni 346 066 9913
La descrizione di una Vita si può riassumere in Arte, Musica, Cibo e Amore. L'Amore rimarrà sempre intimo e personale, i restanti ¾ possono raccontare l'intera esistenza: nasce così il nuovo progetto del circolo culturale L'Inventario di Rezzato. Presentare gli artisti attraverso l'esposizione delle opere, l'ascolto della musica preferita e l'assaggio di piatti particolari. Domenica 29 Novembre alle ore 19'30 saranno inaugurati i nuovi spazi espositivi del circolo con una giovane artista bresciana di cui sentiremo parlare …

La Modern Dance con Doris Humphrey e José Limón va al museo

Domenica 29 novembre 2015, alle ore 16.00 , presso la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea - viale delle Belle Arti, 131 – Roma - si terrà una conferenza-dimostrazione di Cristina Caponera (docente di Tecnica contemporanea) e Sandra Fuciarelli (docente di Composizione della danza), introdotte da Claudia Celi (docente di Storia della Danza) e con gli studenti diplomandi del III triennio contemporaneo dell’AND
Prosegue quindi la collaborazione tra le due istituzioni romane, l’AND (Accademia Nazionale di Danza) diretta dal Maestro Bruno Carioti e la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, diretta da Cristiana Collu, con gli incontri incentrati sulla valorizzazione e sul recupero del patrimonio storico dell’arte coreutica, ideati e coordinati da Francesca Falcone (docente di Teoria della Danza presso l’AND) ed Emanuela Garrone (Storico dell’arte presso la GNAM), con la collaborazione di Elena Viti (docente di Propedeutica dellIl quarto incontro sarà incentrato sull…

La Nuova Pittura Oggetto alla Galleria de' Bonis di Reggio Emilia

La Galleria de’ Bonis presenta, dal 28 novembre al 17 dicembre 2015, nel suo spazio di viale dei Mille 44/B a Reggio Emilia, una mostra personale di Giuseppe Amadio, uno degli artisti più in voga del momento, rappresentante di quella “non-pittura” che sta facendo record di aggiudicazioni nelle aste europee e americane.
Il titolo della mostra, “La Nuova Pittura Oggetto”, si rifà alla calzante definizione di Gillo Dorfles di quel fenomeno pittorico degli anni Sessanta che riguardava artisti come Lucio Fontana, Piero Manzoni, Enrico Castellani, che ruotavano intorno alla rivista “Azimuth” (fondata nel 1959 proprio da Castellani e Manzoni). Questi artisti erano autori di oggetti aniconici, opere tridimensionali e monocromatiche che modulavano la superficie della tela, bucandola, increspandola o estroflettendola ponendo sul retro centine, chiodi, lamine a creare modulazioni luminose.
Da qualche anno a questa parte la pittura oggetto è tornata ad essere una tendenza trainante e Giuseppe Ama…

LAC incontra Serena Romano

Venerdì 27 novembre alle ore 18.00 presso la Sala 1 del centro culturale LAC sarà ospite di "LAC incontra" Serena Romano, professoressa di storia dell’arte all’Università di Losanna e curatrice, insieme a Pietro Petraroia, della mostra Giotto, l’Italia in corso a Milano, Palazzo Reale, fino al 10 gennaio 2016.
LAC incontra è un ciclo di conferenze, dibatti, giornate di studio e incontri informali volti ad approfondire la trasversalità delle arti concentrandosi su tematiche diverse legate alla programmazione del LAC e non solo. Gli incontri sono proposti da LAC edu, MASI Lugano, LuganoInScena e LuganoMusica.
Attraverso una presentazione dei contenuti della mostra, che riunisce per la prima volta  14 capolavori assoluti, prevalentemente su tavola, tra cui il Polittico Stefaneschi mai uscito prima d’ora dal territorio vaticano, in questo primo appuntamento la curatrice della mostra Giotto, l’Italia,  Serena Romano, propone un’inedita lettura dell’opera di Giotto e del suo ruolo …