Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2017

White Tale alla Fondazione Museo “Pino Pascali” di Polignano a Mare.

La Fondazione Museo “Pino Pascali” di Polignano a Mare dedica una doppia personale – che inaugurerà sabato 25 febbraio alle ore 19 – a Iginio Iurilli e Francesco Bosso.
Intitolata White Tale, la mostra si configura nel salone centrale del Museo come un dialogo tra uno scultore, Iginio Iurilli e un fotografo, Francesco Bosso, intorno al concetto di ‘bianco’, inteso come assoluto, trascendente, spirituale. Iurilli lavora sul concetto di materia espan...sa con sculture di polveri di marmo, gesso, sale marino, costruendo un alfabeto linguistico mediterraneo. Bosso presenta, invece, una visione minimalista, mostrando il paesaggio in una sublime semplicità. Immagini di una natura in cui il concetto di sacro si dissolve lentamente nel biancore della purezza. 
La mostra è a cura di Antonio Frugis e il catalogo ospita un saggio del critico Walter Guadagnini. Scrive Rosalba Branà in catalogo “Il mare, l’acqua, il sale sono gli elementi che compongono il dialogo tra uno scultore e un fotografo, …

Frammenti del sé a Circuiti Dinamici

Associazione Circuiti Dinamici indice il concorso “Frammenti del sé”, con il fine d’indagare il modo di cui gli artisti impiegano l’arte come mezzo d’espressione del sé. Opere che diventano interrogazione del nostro IO, specchio del proprio sentire, cassa di risonanza emozionale per conoscersi, e farsi conoscere dall’altro. 
L’arte disvela i nostri limiti, la nostra anima e permette di metterci a nudo, rendendo visibile ciò che è invisibile, inafferrabile, mutevole. L’uomo non ha un’unità permanente, consiste in elementi distinti ma connessi fra loro, i quali si possono disgregare e ricomporre in un nuovo io.
Il concorso - le iscrizioni sono aperte fino al 26 Febbraio 2017 - è aperto a tutti gli artisti operanti nel campo delle arti visive – opere pittoriche, fotografiche, scultura, video, performance, fumetto, Street Art, poesia– senza limiti d'età. Ogni artista potrà proporre massimo 2 opere che verranno vagliate da una giuria composta dal comitato scientifico dell’Associazione …

Evolutionary patterns. Enrica Borghi e Isabella Nazzarri

La galleria Opere Scelte ha il piacere di invitarvi, giovedì 2 febbraio alle ore 18.30, in via Matteo Pescatore 11/D, all’inaugurazione della mostra diEnrica Borghi e Isabella Nazzarri,  'Evolutionary patterns', a cura di Roberto Mastroianni.
L’esposizione mette in dialogo le opere delle due artiste che come biologhe sembrano studiare tutto ciò che riguarda la vita e gli organismi viventi, la loro struttura, l'evoluzione e la distribuzione.
Sia Enrica Borghi (Novara, 1966) sia Isabella Nazzarri (Livorno, 1987), con esperienze e approcci alla ricerca artistica molto differenti, prendono ispirazione da forme antropomorfe, una attraverso la materia scultorea, l’altra con la bidimensionalità assoluta dell’acquerello.
Enrica Borghi propone lavori storici e nuovi che presentano i temi principali da lei indagati: l’utilizzo di materiali riciclati non biodegradabili, la creazione di oggetti della quotidianità, ma anche ornamenti preziosi e abiti. Destreggiandosi nella spirale del c…

Cleto Munari e Carlo Scarpa, un connubio seducente

Scrive Giuseppe Mazzariol : "Come e quando si sia inventato il personaggio 'Cleto Munari', non mi è dato di saperlo con certezza. Forse già da ragazzo aveva il gusto di inventare giochi per gli altri; di suggerire, a chi avesse il dono di fare, qualcosa che lui pensava bello per sé e per gli altri. Lui dice che l'idea di commissionare un oggetto a un artista l'ha avuta dopo l'incontro a Vicenza con Carlo Scarpa
Vedendolo vivere alla villa Valmarana, muoversi e disegnare ha intuito quanto fosse straordinaria e bellissima quell' esistenza e come forse sarebbe stato possibile fermare per sempre uno dei suoi gesti, farne un oggetto prezioso e utile per tutti. Il muoversi delle sue mani suggeriva forme eleganti. Da quell'incontro, e dal sodalizio che ne nacque, ebbero origine i primi oggetti voluti da Cleto, inventati e realizzati da Carlo.
E questo fu l'inizio dell'avventura. Imperterrito Munari non ebbe dubbi che poteva essere un modo per entrar…

Premio Taras per l'arte

A Taras, mitico eroe fondatore di Taranto è dedicata questa mostra-premio che ha come sfondo la mitologia, il mare ed una città dalla storia gloriosa e ultramillenaria.
Curata da Lucia La Sorsa e Vincenzo Massimillo la mostra vede la partecipazione deli artisti Maria Antonia Burgio, Caterina Caldora, Andrea Carlini, Francesco Chindemi, Ruggero Di Giorgio, Isabella Di Turi, Esther, Giuseppa Maria Gallo, Ercole Gino Gelso, Dorotea Grauso, Francesca Guetta, Ornella Guglielmino, Indaco, Anna Izzo, L.G., Lucia La Sorsa, Giuseppe La Sorsa, Annamaria Lo Bello, Suzana Lotti, Franco Martino, Diego Martino, Achille Massimillo, F. Paolo Occhinegro, Romina Pellis, Rosa Potere, Adriana Prencipe, Tina Quaranta, Lorena Rocchi, Vincenzo Rossi, Elio Rubini, Luca S., Emanuela Speranza e Romano Volpari francescano.
Premio Taras per l'arte
PALAZZO BARION
Taranto - dal 22 al 29 gennaio 2017
Via Giovanni Paisiello 56 (74123)
Taranto

È nato Reperta.org per dare un senso alle foto

È nato Reperta.org, un sito in lingua inglese e italiana dedicato alla fotografia documentaria di qualità, cioè a quel tipo di fotografia che fa del reportage uno strumento di analisi ed indagine. Urban Life, società, cultura, architettura, estetica e cibo, gli argomenti più trattati nelle foto-storie presentate. 
Sviluppato a cavallo tra Torino e Buenos Aires, da un’idea e redazione e tutta italiana, e dal fotografo/architetto Alberto Alfredo Landi, il progetto Reperta.org ha come scopo di “dare un senso alle foto”, introducendole in un percorso di documentazione per aiutarci a riflettere sulla realtà da diversi punti di vista. All’interno del portale sono presenti diverse foto-storie, ciascuna con la propria galleria di immagini e con la sua storia scritta. 
In buona sostanza il sito è organizzato per visitare virtualmente delle mostre di fotografia documentaria, come si fosse in una galleria o luogo di esposizione. Le foto-storie attualmente in corso affrontano e approfondiscono te…

La figura femminile nell’immaginario di Sergio Vacchi

L’Amministrazione Comunale di Castenaso vuole rendere omaggio a Sergio Vacchi (Castenaso, 1925 - Ville di Corsano Monteroni d’Arbia, 2016), grande artista del Novecento, a un anno esatto dalla sua scomparsa con un evento ideato insieme all’Istituto Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, con il sostegno di IMA (Famiglia Vacchi) e la collaborazione della Fondazione Sergio Vacchi del Castello di Grotti
L’esposizione tematica, che accoglie 39 opere dal 1948 al 2005 e che si terrà nelle sale espositive del Palazzo Comunale Vecchio, è incentrata sul tema della figura femminile che tanto ha significato nella ricerca artistica del pittore costellando ossessivamente le sue opere attraverso simboli e personali miti, sfiorando diversi cicli e periodi del prolifico artista, la cui carriera si è svolta nell’arco di sessant’anni, dal post cubismo dell’immediato Secondo Dopoguerra all’Informale, da Nuova Figurazione sino all’approdo a un felice e originale Neoespression…

ConTAMinAzione - Vania Elettra Tam

Dal 21 gennaio Palazzo della Ragione ospita una mostra antologica di Vania Elettra Tam, offrendo una vasta panoramica sulla sua produzione, a partire da alcune opere realizzate nel 2006, fino ad arrivare alla grande tela ispirata al Mantegna che l’artista ha dipinto appositamente, per omaggiare la città di Mantova.
La mostra, curata da Carlo Micheli, analizza, per la prima volta in Italia, quasi tutto il percorso artistico della pittrice comasca, raggruppando una novantina di opere, fra dipinti e disegni, appartenenti a ben 10 cicli pittorici differenti.
Tale operazione è stata resa possibile anche grazie all’aiuto di collezionisti privati e gallerie d’arte, come Arte Investimenti di Milano, Orizzonti Arte di Ostuni, Nardi Arte di Roma e Woland Art di Trieste, con le quali l’artista collabora.

ConTAMinAzione - Vania Elettra Tam a cura di Carlo Micheli 21 gennaio – 26 febbraio 2017 Inaugurazione 21 gennaio ore 17.00 Palazzo della Ragione - Piazza delle Erbe – Mantova


Luca Bidoli / Giuseppe Biguzzi - Alterità

La Galleria Marconi di Cupra Marittima domenica 15 gennaio alle 18.00 presenta Alterità, doppia personale, a cura di Valentina Falcioni, che propone le opere di Luca Bidoli e Giuseppe Biguzzi. La mostra è organizzata da Galleria Marconi e Marche Centro d’Arte.
Alterità è il secondo appuntamento della rassegna Di versi diversi?, che accompagnerà la Galleria Marconi durante la stagione espositiva 2016/2017. 
La mostra potrà essere visitata fino all’11 febbraio 2016 con i seguenti orari: lunedì – sabato 16.30 - 19.30. 

Luca Bidoli / Giuseppe Biguzzi - Alterità dal 15 gennaio al 11 febbraio from 15th January to 11th February orario: lunedì-sabato dalle 16 alle 19.30 opening time: Mon-Sat 4 to 7.30 p.m.




Info Galleria Marconi di Franco Marconi C.so Vittorio Emanuele, 70 63064 Cupra Marittima (AP) tel 0735778703
web http://galleriamarconi.it/ e-mail galleriamarconi@vodafone.it

Arte Fiera 2017

Con la nuova direzione affidata ad Angela Vettese, Arte Fiera arriva alla sua 41esima edizione in una versione rinnovata. Dal 27 al 30 gennaio 2017, la più longeva kermesse di arte moderna e contemporanea d'Italia porterà nei padiglioni di BolognaFiere numerose novità.
La prima è la nuova veste grafica, completamente rinnovata, di forte impatto, che punta a mettere in evidenza ciò che da sempre contraddistingue il fare artistico: da un lato la natura nelle sue molteplici forme, dall'altro la capacità umana di circoscriverla e ripensarla, accettandone con flessibilità mentale anche i lati più perturbanti.
Arte Fiera 2017 si svilupperà in due grandi padiglioni del Quartiere fieristico di Bologna in cui si articolerà la proposta di 153 Gallerie espositrici: ci saranno una MAIN SECTION e una serie di SOLO SHOW, scelte entrambe dal direttore artistico e da un Comitato di selezione composito. Arte Fiera mercato sarà completata da una piccola sezione di nuove proposte a cura di

Evaporations di John Randolph Pepper

La mostra personale di John Randolph Pepper dal titolo 'Evaporations', curata dal critico d'arte Roberta Semeraro, si compone di un corpus di fotografie realizzate tra il 2012 e il 2013, facenti parte di un progetto fotografico realizzato tra gli Stati Uniti, la Russia, la Finlandia, la Spagna, la Grecia e l'Italia, e conta oltre 50 opere di diverse dimensioni.
La mostra, inaugurata per la prima volta a Venezia nel 2014, è stata ospitata successivamente dal Museo Rosphoto di San Pietroburgo e, a seguire, nei musei delle città di Vladivostok, Irkutsk, Novosibirsk, Omsk, Ekaterinburg, Samara, per approdare a maggio del 2016 alla Gallery for Classic Photography di Mosca. 
I suggestivi scatti in mostra, che il fotografo ha rapito alla solitudine delle persone incontrate per caso nei suoi viaggi da un continente all'altro, tra il cielo e la terra dove tutto evapora nel suo ciclico divenire, rimarranno per sempre nella nostra memoria. Pepper è un osservatore che, spesso da…

Sottopelle - Mostra personale di Rachele Moscatelli

Il Teatro comunale San Teodoro di Cantù è lieto di presentare SOTTOPELLE, mostra personale dell’artista Rachele Moscatelli (Cantù, 1993) a cura di Elisa Fusi
Dal 15 gennaio al 10 febbraio 2017 gli spazi del teatro canturino presentano la recente produzione della giovane artista: tredici opere di medie e piccole dimensioni realizzate su carta e tela, appartenenti alla serie Collezione di Madonne; una grande installazione fotografica dal titolo Nuotare è come volare; un’installazione site-specific allestita sul palco del teatro esclusivamente per la serata di inaugurazione, che metterà in scena una Crocifissione al femminile ambientata in un salotto borghese.
Note biografiche
Rachele Moscatelli è nata a Cantù (CO) nel 1993. Dopo essersi diplomata all’Istituto d’Arte Fausto Melotti di Cantù, si laurea in Grafica all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, dove attualmente frequenta il biennio di specialistica nello stesso indirizzo di studio. Ha partecipato a diverse mostre collettiv…

Bowie Blackstardust

Una festa, un'esposizione, un omaggio: nel giorno in cui avrebbe dovuto festeggiare il suo settantesimo compleanno, David Bowie è l'assoluto protagonista di un grande appuntamento romano. Torna il 7 (vernissage ore 18:30) e l'8 gennaio, presso la galleria romana SpazioCima, Bowie Blackstardust, un'iniziativa, organizzata da Roberta Cima e da Pietro Galluzzi, dedicata interamente al Duca Bianco, uno dei più grandi cantanti del ventesimo secolo, icona di stile e di arte. La mostra sarà visitabile dalle 15:30 alle 19:30.
GLI ARTISTI IN MOSTRA - La mostra prevede una selezione delle opere di pittori, illustratori e fumettisti emergenti e già affermati. Ad essere esposte le opere di Giovanna Lacedra, Alessandro Palmigiani, Natino Chirico, Roberto Di Costanzo, Giusy Lauriola, Piero Petracci, Valerio Prugnola, nonché quelle dei fumettisti Tuono Pettinato, Lorenzo Ceccotti, Luca Ralli, Otto Gabos, Grazia La Padula, Adriana Farina e Ugo D'Orazio
Fanno parte del corpus art…