Passa ai contenuti principali

Transit-Reality

Il titolo della mostra, curata da Barbara Marbot, rimanda al tema del rapporto con la realtà nell’arte. Come evidenziato nelle riflessioni del filosofo Marcus Steinweg, nuovi concetti e nuove esperienze come la realtà aumentata o la realtà virtuale cambiano nel profondo l’idea di realtà e della sua percezione.

We are fascinated by how artists known to us make aspects of "reality" consciously or unconsciously visible in their work. Our closer look is motivated by the fact that the supposed "reality" experiences a profound uncertainty through terms such as "virtual reality" or "augmented reality". In addition, we are increasingly confronted with the most varied conceptions of "reality", which suggests the impression of a "post-factual" world perception. 



The technical possibilities directly influence the view on "reality", which is experienced by the individual and which changes the future of the philosophical perception of the concept of "reality". In this context, we noticed the philosopher Marcus Steinweg (* 1971), living in Berlin, who says in one of his lectures: "Reality is not a neutral space", "Reality is a system of orientation", "now the subject is wandering in the desert of freedom". The texts by Steinweg also invite us to understand artworks in terms of the changing understanding of reality. 

TRANSIT, in connection with "reality" refers to the rapidly changing understanding. TRANSIT means transit, e.g. to reach a location directly or to cross a border without detours or through tedious controls. Due to the current political and social conditions, numerous other spheres are concerned. The word combination "TRANSIT-Reality" emphasizes the associated speed in everyday life.

We would like to invite you to take a closer look at the collective exhibition "TRANSIT-Reality", to explore known and unknown artworks from a new perspective and to confront "reality" with us and the artists. We are looking forward to seeing you. For any questions please do not hesitate to contact us!


Artisti invitati: Peter Aerschmann, Andrea Batorfi, Salomé Bäumlin, Gildas Coudrais, Rudy Decelière, Alex Güdel, Charlotte Hug, Marco Scorti, Annelies Strba, Marialuisa Tadei, Stefano Tondo, Claudius Weber


Transit-Reality
MIHI GALLERY
Bern () - dall'undici maggio al 22 luglio 2017
Bubenbergplatz 15 (3011)
+41 31 332 11 90
contact@damihi.com
www.damihi.com

Post popolari in questo blog

Mein Name ist Giulia

Giunta alla seconda esposizione personale a Berlino, con la nuova ricerca Mein Name ist Giulia / Il mio nome è Giulia l’artista toscana Giulia Efisi segna una nuova tappa nella sua esplorazione visiva del concetto di identità e dei passaggi, temi centrali del suo percorso espressivo. 
Dall’iniziale ricerca sul proprio corpo, l’artista si è dedicata alla riscoperta del suo universo privato fatto di persone e oggetti della memoria, fino ad approdare negli ultimi anni alla ricerca sull’identità dell’altro con i suoi Ritratti/Portraits di persone comuni e famose ritratte per il particolare legame che la unisce a esse.
Nelle venti opere esposte alla galleria The Ballery, la Efisi affronta uno scenario nuovo, la metropoli, in cui dà luogo alla sua prima performance artistica. Un mondo privo di àncore, eccetto quella rappresentata da una panchina sulla quale si è seduta e ha cominciato a urlare il proprio nome, sperimentando le reazioni dei passanti. I loro sguardi bassi, il progressivo dist…

La notte di Caracalla

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Si apre dal 18 agosto uno dei percorsi notturni tra i più suggestivi dell'antica Roma, realizzato dalla soprintendenza speciale di Roma con Electa: fino al 3 ottobre ogni martedì e venerdì sera le Terme di Caracalla saranno accessibili al chiaro di luna con visite guidate.
Gruppi di massimo 25 partecipanti potranno ammirare le monumentali vestigia illuminate nella notte e scendere nei sotterranei. Compreso nella visita il mitreo di Caracalla, il più grande tra quelli rimasti a Roma e perfettamente conservato.
Le visite, della durata di 75 minuti, inizieranno alle 19.30, con l'ultima partenza alle 21.00, e avverranno grazie a una spettacolare illuminazione del monumento a cura di Acea. Nelle giornate lunghe di agosto e dell'inizio di settembre per i primi turni di visita si potranno ammirare le Terme costruite dagli imperatori Severi nella luce dorata del tramonto.
Le visite, guidate da archeologi e storici dell'arte, inizieranno dall'area c…

Tutti i premi di Artissima 2017

Scoprire la bellezza, riconoscerla, premiarla, sostenerla, diffonderla: fedele al suo ruolo di fiera innovativa, sperimentale e anticipatrice, anche quest'anno Artissima supporta il futuro dell'arte contemporanea attraverso l'assegnazione di 7 premi. Nati in collaborazione con sponsor e istituzioni, i riconoscimenti 2017 sono rivolti ad artisti e gallerie presenti in fiera e sono assegnati da giurie internazionali composte da curatori e direttori dei principali musei d'arte contemporanea del mondo.


Campari Art Prize (new): promosso dal Gruppo Campari, il premio è assegnato a un artista under 35 che incentri la sua ricerca sul potere evocativo del racconto nelle sue molteplici declinazioni e sulla dimensione comunicativa dell’opera. Giuria: Adam Budak, Francesco Stocchi, Carina Plath
Refresh Premio Irinox (new): promosso da Irinox, il premio è assegnato a un artista della sezione Disegni che si distingua per la capacità di 'reinventare conservando', esaltando in …