Passa ai contenuti principali

Modigliani e altre acquisizioni

Nelle sale delle Project Rooms vengono esposte alcune delle opere d’arte italiana donate alla Fondazione Solomon R. Guggenheim nel corso degli ultimi tre decenni. 

Al suo arrivo a Venezia, nel 1948, Peggy Guggenheim si interessa subito all’arte italiana. Nel 1951 incontra, tra gli altri artisti, Tancredi Parmeggiani (1927–64), autore dell’opera che apre questa presentazione e suo maggiore protégé nel corso di quel decennio. 

A Tancredi, infatti, offrirà uno studio nel seminterrato di Palazzo Venier dei Leoni e una mostra, sempre nel palazzo, nel 1954. L’esplorazione della vitalità dello spazio che caratterizza l’opera di Tancredi è alla base del movimento spazialista. 

Lo spazio pittorico viene indagato anche in altre opere qui esposte: Dadamaino (1930–2004) e Bice Lazzari (1900–81) esplorano i segni e le relazioni che questi stabiliscono con lo spazio e nello spazio. Per Agostino Bonalumi (1935–2013), Enrico Castellani (n. 1930) e Paolo Scheggi (1940–71), invece, la tela non è più un semplice supporto, ma una costruzione nello spazio e diventa un rilievo monocromo o un oggetto. 

Una stanza è dedicata al dipinto recentemente restaurato di Amedeo Modigliani (1884–1920), Ragazza con il bavero alla marinara del 1916, che ritrae una giovane malinconica con una camicia blu, in una semplicità di linea, forma e colore tipiche della maturità pittorica dell’artista. 

L’opera venne esposta nell’unica retrospettiva dedicata a Modigliani, mentre era ancora in vita, presso la galleria Berthe Weill di Parigi nel dicembre 1917. Venduta dal mercante Paul Guillaume ed esposta in poche occasioni al di fuori dell’Italia sino al 1934. 

L’opera, donata alla Fondazione Solomon R. Guggenheim attraverso un lascito testamentario, ha fatto parte per più di cinquant’anni della collezione di Luisa Toso, a Venezia.

Modigliani e altre acquisizioni
1 luglio – 15 agosto 2017
Project Rooms, Collezione Peggy Guggenheim

Fondazione Solomon R. Guggenheim
704 Dorsoduro, 30123 Venezia
Orario 10-18
Chiuso il martedì e il 25 dicembre

tel 041.2405411
info@guggenheim-venice.it


Post popolari in questo blog

Tadao Cern, Okiiko & Blood Concept nel nuovo spazio CONTEMPORARY CLUSTER #05

Apre il 25 novembre 2017, alle ore 19.00, la stagione di Contemporary Cluster nella nuova sede romana di  Palazzo Cavallerini Lazzaroni, in Via dei Barbieri al civico sette.
Contemporary Cluster #05 proporrà l'arte visiva di Tadao Cern , il design di  Okiiko e le fragranze di Blood Concept per un'esperienza percettiva corale e unica.
In occasione della mostra verrà inoltre presentato il magazine Flewid, creato da Emi Marchionni, con Angelo Cricchi in qualità di Creative Director e Cecile De Montparnasse come Art Director, distribuito in Italia e all'estero dalla Pineapple Media Limited.
Sebastien Bromberger accompagnerà tutta la serata con una accurata selezione musicale. Per l'apertura del nuovo spazio di Via dei Barbieri, Contemporary Cluster presenta per la prima volta al pubblico italiano la personale di Tadao Cern (Vilnius, 1983), giovane artista lituano con all'attivo numerose mostre personali e partecipazioni a collettive in Europa e negli Stati Uniti: tra le al…

La notte di Caracalla

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Si apre dal 18 agosto uno dei percorsi notturni tra i più suggestivi dell'antica Roma, realizzato dalla soprintendenza speciale di Roma con Electa: fino al 3 ottobre ogni martedì e venerdì sera le Terme di Caracalla saranno accessibili al chiaro di luna con visite guidate.
Gruppi di massimo 25 partecipanti potranno ammirare le monumentali vestigia illuminate nella notte e scendere nei sotterranei. Compreso nella visita il mitreo di Caracalla, il più grande tra quelli rimasti a Roma e perfettamente conservato.
Le visite, della durata di 75 minuti, inizieranno alle 19.30, con l'ultima partenza alle 21.00, e avverranno grazie a una spettacolare illuminazione del monumento a cura di Acea. Nelle giornate lunghe di agosto e dell'inizio di settembre per i primi turni di visita si potranno ammirare le Terme costruite dagli imperatori Severi nella luce dorata del tramonto.
Le visite, guidate da archeologi e storici dell'arte, inizieranno dall'area c…

Olio d’Artista a Palazzo Tupputi

La città di Bisceglie, nella persona del Sindaco Avv. Vittorio Fata, ha il piacere di ospitare da giovedì 21 dicembre 2017 la prestigiosa mostra d’Arte Contemporanea “Olio d’Artista”.
La mostra, nata da un’idea dell’artista Francesco Sannicandro, e si pone come una singolare riflessione del mondo dell’arte verso uno dei prodotti tipici della nostra terra, la produzione dell’olio, e della laboriosità e grande capacità di esaltare, valorizzare e tornare a mettere in primo piano una delle produzioni agricole più importanti per la città di Bisceglie e di tutta la regione Puglia.
L’esposizione è concepita per essere sviluppata come un work-in-progress itinerante, sempre in corso d’opera, modulando gli allestimenti delle singole opere sempre in luoghi storici suggestivi, con sempre nuovi artisti, riuniti in questo ambizioso progetto, senza categorie estetiche o definizioni generazionali.
Il progetto espositivo “Olio d’Artista” prevede una rilettura e riuso del tradizionale contenitore dell’oli…